Menu

Obiettivi dello Studio: Prima vediamo che panni indossiamo e come vestono gli altri

Obiettivi dello Studio: Prima vediamo che panni indossiamo e come vestono gli altri

Obiettivo di uno Studio: Tranchant: Avere più Clienti, più Affari, più Introiti.

Per definire gli Obiettivi, occorre considerare su che barca stiamo viaggiando e, senza metafore, su quali forze possiamo fare affidamento. Una analisi dettagliata delle risorse interne dello Studio, permette di valutare con maggiore equilibrio le aspettative e a programmare con consapevolezza i passi da effettuare.

Tra i vari riferimenti da prendere in considerazione possono essere citati:

-    Analisi della Clientela    :  Esame delle Caratteristiche
-    Servizio reso                :  Qualità Servizio erogato
-    Concorrenza                :  Confronto con Prestazioni e Servizi di terzi
-    Possibilità finanziaria    :  Disponibilità di Liquidità o crediti
-    Sguardo al futuro         :  Evoluzione dell’Offerta nel Settore

Analisi della Clientela

La Clientela attuale deve essere segmentata in ogni possibile parametro in modo da valutare l'effettivo contributo che ciascun segmento apporta. Occorre  realizzare degli insiemi omogenei per Tipo di attività, Geolocalizzazione, Forma giuridica, Margine di Contribuzione, etc e  traghettarli a 3-5 anni per conoscere se saranno gli stessi segmenti a servirsi della nostra attività. Se No, occorre esaminare la possibilità di offrire il Servizio a nuove fasce, utilizzare maggiormente tecniche   di  Comunicazione e dare un nuovo senso di modernità alla nostra attività.

Servizio erogato
Si dovranno calcolare Indici per determinare i Punti di Forza e di Debolezza su:

- Organizzazione;
- Affidabilità, Credibilità, Competenza;
- Empatia;
- Stato della Comunicazione Diretta e Indiretta;
- Analisi di tutti i "Peripherals" del Servizio erogato (Accoglienza, Attese, Disponibilità, etc).

Concorrenza                                                                                                                                  Bisogna rendersi conto della Concorrenza confrontandosi in termini di Consistenza, Ampiezza, Dimensione dello Studio;in Esperienza maturata, Anni di Attività, Ammontare di fatturato, Tecnologie impiegate, Localizzazione, Sedi. Dal confronto è possibile conoscere meglio il proprio posizionamento.

Possibilità finanziaria
E’ una chiave, un passepartout per ogni nuova iniziativa. Conservare fin da adesso una linea di credito, risparmi, utili non distribuiti, etc.  Potrà essere particolarmente utile in questo dopo crisi in cui le iniziative assopite sbocceranno come le magnolie a giugno e richiederanno disponibilità di liquidità per incrementi di risorse, personale incluso. Non restare indietro.

Guardare al Futuro
Molti Professionisti dovrebbero prendere coscienza che già siamo nel futuro. L' attuale Futuro.            Una preoccupazione di alcuni  Studi riguarda l' evoluzione dei sistemi di offerta dei servizi: l’offerta “on line” a prezzi calmierati potrà determinare una rivoluzione nell'attuale mercato (delocalizzazione); l'attività dei CAF accentra una molteplicità di domanda; non è lontano il tempo in cui altre attività professionali, saranno rese disponibili in pur decorosi “negozi” con apposite vetrine sulle strade della città. Certamente sorgono dubbi, ma forse   occorre cominciare a fare un pensiero ad un Negozio a grandi vetrate, magari in rete con qualche professionista affine. Pazzia? Si vedrà!!!

Sono tutti aspetti che debbono essere tenuti in seria considerazione per identificare la propria   Immagine e  Posizionamento. Solo dopo si passa a  parlare di Obiettivi.

Torna in alto